fritto – safe

FRITTO PIU’ “SALUTARE” E “LEGGERO”? : SCOPRI IL SEGRETO.

 

Questo tipo di cottura non ci fa bene, ma secondo alcuni studi c’è un modo per renderla più “leggera” e “salutare”, ovvero la friggitrice ad aria!

Le friggitrici ad aria stanno diventando sempre più popolari, infatti l’intero concetto della frittura ad aria sembra un miracolo. Friggere senza olio? Come è possibile? Nulla di così misterioso.

 

Cos’è una friggitrice ad aria?

La friggitrice ad aria è un piccolo elettrodomestico che, mimando il funzionamento di un normale forno ventilato, promette pietanze simil-fritte ad un ridotto contenuto di grassi.

Tutto questo in una struttura salva-spazio, adattabile in cucine di ogni dimensione.

 

Come funziona una friggitrice ad aria?

Il funzionamento della friggitrice ad aria è essenzialmente paragonabile ad un forno a convezione potenziato a libera installazione. Inoltre le sue dimensioni compatte rendono la cottura nettamente più veloce.

La parte superiore dell’unità contiene un meccanismo di riscaldamento e una ventola. L’aria calda scorre verso il basso, fino ad “abbracciare” il cibo collocato in un apposito cestello da frittura.

Questo meccanismo rende il cibo croccante, proprio come quello fritto.

Le dimensioni rendono anche la pulizia post-utilizzo semplicissima e, come se non bastasse, la maggior parte delle friggitrici ad aria ha parti amovibili lavabili in lavastoviglie.

 

Quanto olio serve, se serve?

Anche se alcune ricette non necessitano effettivamente dell’olio, la maggior parte lo richiede, anche se in quantità significativamente inferiore rispetto alla frittura tradizionale.

Quasi sempre bastano 1-2 cucchiaini da tè d’olio (circa 5-10 g), mentre per gli alimenti impanati meglio “abbondare” con 1-2 cucchiai da minestra (circa 10-20 g); in genere è sufficiente spennellarlo direttamente sugli alimenti, mentre con le panature si può procedere unendo l’olio al pangrattato.

E per una croccantezza extra, provate a spruzzare qualche goccia d’olio a metà cottura sugli alimenti, direttamente nel cestello.

 

Quali sono gli alimenti che eccellono con la friggitrice ad aria?

Detto questo, ecco gli alimenti che eccellono con il meccanismo di funzionamento della friggitrice ad aria:

  • Alimenti surgelati pre-fritti: i classici come le alette di pollo, i bastoncini di pesce o le pattatine fritte, ma anche tranci di pizza e simili;
  • Gli stessi alimenti del punto precedente, ma preparati da zero in casa, senza pre-friggerli;
  • Verdure: tutte quelle che in genere fate rosolate o grigliate come zucche, ortaggi a radice, broccoli, cavolfiori, cavoletti di Bruxelles;
  • Patate: a cubetti, a bastoncini o come volete, vengono che una bellezza;
  • Würstel: meglio se fatti in casa, vengono con una bellissimacrosticina esterna;
  • Cibo da riscaldare: la friggitrice ad aria non rende molli le cose un tempo croccanti, al contrario del forno a microonde.

 

Cosa tenere a mente durante l’utilizzo?

A seguire qualche consiglio da tenere a mente durante l’uso della friggitrice ad aria:

  • Usate sempre l’apposita griglia. Ciò consente all’aria calda di circolare intorno al cibo e allo stesso tempo impedisce al cibo stesso di “navigare” nell’olio in eccesso;
  • Le friggitrici ad aria sono rumorose. Non tutte in ugual modo, ma è impossibile non sentirle durante l’utilizzo;
  • Per una frittura perfetta, è sempre consigliato smuovere il cibo di tanto in tanto;
  • Si può estrarre il cestello durante l’utilizzo. Potete farlo in qualsiasi momento e non è necessario spegnere la macchina, visto che si spegne automaticamente quando viene rimosso;
  • Il cibo cucina veloce, più di quanto siate abituati. È uno dei vantaggi della della friggitrice ad aria, e meno cibo è presente nel cestello, più breve sarà il tempo di cottura e viceversa;
  • Richiedono una temperatura più bassa rispetto alla cottura con il forno a convezione. Questo aiuterà ad evitare che il cibo diventi troppo scuro all’esterno, pur non essendo adeguatamente cotto all’interno.

 

 

 

Vai alla barra degli strumenti Esci